Oilwineitaly news dal mondo: Davide Civitello è napoletano ed è il re dei ‘pizzaiuoli’ del 2013.

Davide Civitello, napoletano, di 29 anni, ha riportato il titolo nella sua città dopo 8 anni

Adesso è campione mondiale dei ‘pizzaiuoli’ e non sta più nella pelle. Davide Civitiello, 29 anni, ammette: “Sono così felice che non mi sembra vero”. Felice per sé e per la città che non vedeva il titolo da 8 anni. “Speriamo che porti bene anche alla nostra squadra di calcio”, aggiunge.

La sua è una storia d’amore per un mestiere scelto fin da bambino. “Quando uscivo dalla scuola, a 9 anni, correvo nella pizzeria del papà di un mio amico a via Capuana, l’antica pizzeria di Gennaro di Enzo Costa. Sono stati loro i miei primi maestri. Giocavo con la farina, lievito e acqua e impastavo, come forse altri bambini della mia età facevano con la plastilina. Poi all’età di 14 anni, dopo le scuole medie, decisi quale sarebbe stato il mio lavoro: il pizzaiolo”.

Di maestri Davide ne ha avuti tanti, dopo Enzo Costa, Salvatore De Masi e altri grandi ‘artigiani’ della pizza. Ma Napoli gli stava stretta, così ha lavorato due anni a New York, poi a Tokyo, ancora a Copenaghen. Sempre in giro ad insegnare agli altri come fare una vera pizza napoletana.

Da autentico ‘pizzaiuolo’ – con la “u” –  Davide assieme allo chef che fu il cuoco personale di Gianni Versace, Donato De Santis, ha girato per una televisione americana, la Fox Latina, un programma di cucina che andrà in onda per l’Argentina in autunno.

Soddisfatti gli organizzatori del Trofeo Caputo che hanno visto aumentare i partecipanti: 500 provenienti da 47 Paesi del mondo. In primis, il gruppo dei giapponesi che è arrivato a contare 50 partecipanti tra uomini e donne. Tutti agguerritissimi. E felici, visto che, quest’anno, hanno conquistato il secondo posto con una giovane pizzaiola, Chia Umezawa. Terzo classificato il bresciano Giuseppe Toriello.

Evento che si è disputato nell’ambito del ‘Caputo Napoli Pizza Village’, ricco di momenti musicali, di laboratori e di approfondimenti e che durerà fino a domenica 8 settembre. Con la possibilità, tutte le sere, di degustare la pizza in uno dei 45 stand dove operano i più importanti pizzaiuoli partenopei. E Davide confida “ho un sogno, vorrei aprire una pizzeria tutta mia, A Napoli, New York, Madrid, ovunque mi si dia la possibilità”.

Premiazione-2013-RedeiPizzaiuoli  Pizza-Bella-Napoli-oilwineitaly

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s