Oilwineitaly e la guida regionale dei vini rosati: Dario Stefàno ‘benedice’ le ‘Giornate Rosa’ di Agrimed, gli eventi della kermesse.

BARI – Per accompagnare la presentazione della ‘Guida regionale dei vini rosati’, corredata da una utilissima piantina degli itinerari enologici di Puglia, l’assessorato alle Risorse Agroalimentari  ha ideato  ‘Giornate in rosa’ lo short project che si terrà nel padiglione ‘Agrimed’ il 18 e 19 settembre con un programma trasversale tra enogastonomia e letteratura, un ‘salotto conviviale’ in cui – tra gli appuntamenti – ci si potrà lasciar coccolare in amabili conversazioni e letture eno-letterarie con la giornalista e scrittrice del Corriere della Sera Camilla Baresani, apprezzatissima blogger e autrice di rubriche gastronomiche, introdotta da Fede&Tinto conduttori e ideatori della trasmissione cult di Radio2 ‘Decanter’ e giudici delle notissime trasmissioni  “Prova del Cuoco” e “Master Chef”.

Il 19 settembre, alle 15.30, l’assessore alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni e il presidente dell’Accademia della Vite e del Vino Antonio Calò presenteranno alla stampa ‘Puglia in Rosé – Guida dei Vini rosati’ (padiglione Agrimed n.18).
La presentazione della Guida sarà una prima assoluta per il mondo enologico pugliese perché nessuno ne ha mai realizzato una sui rosati.  Una ulteriore novità è la presenza della piantina degli itinerari enologici: vengono indicate le province pugliesi e il percorso per degustare vini rosati di una certa qualità e varietà in un iter scandito cantina per cantina e addirittura vigneto per vigneto.

<Come sempre le buone idee hanno le gambe per camminare per  resistere ai venti di crisi e di congiuntura sfavorevole – dice Dario Stefàno, presidente della giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato ed ex assessore alle Politiche Agricole della regione Puglia -: la Guida rappresenta l’ultima tappa di un viaggio ambizioso che la Puglia ha avviato anni fa per valorizzare la cultura produttiva e far crescere la motivazione dei produttori di vino rosato come elemento di un trend sempre in crescita per questa produzione in espansione a fronte di una flessione negli altri settori. E’ il segno che l’impegno paga sempre>.

<Ai miei amici pugliesi dico – aggiunge Stefàno – insistete perché è una strada intelligente che ci darà soddisfazione e ci consentirà di sperimentare la frontiera dell’innovazione e della tradizione per arrivare scoprire il mondo del rosato in tante sfumature, compresa quella delle bollicine a cui stiamo guardando con interesse e interessanti risultati>.
Nel padiglione Agrimed ogni giorno, solo in mattinata, si svolgeranno incontri con i ristoratori per testare e far conoscere le etichette rosate pugliesi. Domani, 15 settembre, i tecnici dell’assessorato incontreranno i buyers cinesi per promuovere il settore enogastronomico ‘made in Puglia’, in linea con le intenzioni dell’assessorato  di sottolineare l’ulteriore sforzo di valorizzazione e di invito alla conoscenza di questa tipologia enoica che negli ultimi anni ha mostrato in Italia un significativo trend di crescita suscitando l’interesse sempre maggiore dei mercati.
Il programma della due giorni sarà così strutturato:

18 settembre ore 19.30 – ‘Pink party’ Hotel Palace: un momento leggero e conviviale durante il quale sarà possibile gustare i migliori vini rosati pugliesi nello spazio dell’enoteca. Sarà anche l’occasione per i produttori vinicoli di incontrare i buyers cinesi invitati alla Campionaria dall’Enoteca italiana di Siena, l’ente vini che collabora da anni con il Ministero per il Commercio estero. All’incontro saranno presenti il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, gli assessori della Commissione Politiche Agricole e l’assessore alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni. Introdurranno Fede e Tinto.
19 settembre ore 15.30 – conferenza stampa padiglione ‘Agrimed’ (sala conferenze): presentazione di ‘Puglia in Rosé – Guida dei Vini rosati’ alla presenza dell’assessore alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni e il presidente dell’Accademia della Vite e del Vino Antonio Calò. Introdurranno Fede e Tinto, conduttori e ideatori della trasmissione cult di Radio2 ‘Decanter’. Interverrà la giornalista del Corriere della Sera Camilla Baresani.
19 settembre ore 17.00 – aperitivo letterario padiglione ‘Agrimed’ (sala conferenze): ‘La letteratura incontra il vino’, pomeriggio di lettura e confidenze con la giornalista del Corriere della Sera Camilla Baresani e la scrittrice Gabriella Genisi.

Ma gli eventi non finiscono qui. Domani, infatti, alle 15.30 nel padiglione Agrimed (numero 18), sarà presentata alla stampa la ‘Puglia in Rosé – Guida dei Vini rosati’ dall’assessore alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni e il presidente dell’Accademia della Vite e del Vino Antonio Calò, introdotti da Fede&Tinto conduttori e ideatori della trasmissione cult di Radio2 ‘Decanter’ e giudici delle notissime trasmissioni  “Prova del Cuoco” e “Master Chef”.  La novità di questa pubblicazione è l’utilissima piantina degli itinerari enologici di Puglia, in cui sono indicate le province pugliesi e il percorso per degustare vini rosati di diverse qualità e varietà in un iter scandito cantina per cantina e addirittura vigneto per vigneto. Nella Guida sono censite 193 etichette pugliesi e in Fiera, nel padiglione Agrimed i visitatori potranno degustarne molte di quelle proposte nella raccolta.
A seguire, alle 17.00, nello stesso  padiglione  (sala conferenze) si terrà l’aperitivo letterario.  ‘La letteratura incontra il vino’ è il titolo dell’incontro pomeridiano con la giornalista del Corriere della Sera Camilla Baresani e la scrittrice Gabriella Genisi , introdotte da Fede&Tinto.  Si tratta di un appuntamento trasversale tra enogastonomia e letteratura, un ‘salotto conviviale’ in cui ci si potrà lasciar coccolare in amabili conversazioni e letture eno-letterarie.

<La presentazione della Guida – spiega Gabriele Papa Pagliardini, direttore area Politiche per lo Sviluppo Rurale – è direttamente collegata al concorso nazionale dei rosati, un progetto che non deve essere isolato per valorizzare le cantine regionali anche dal punto di vista economico. E’ un approccio che va seguito anche per le altre manifestazioni, visto che la Puglia ha in mano il 40% della produzione dei rosati: è importante sia per l’aspetto commerciale che per l’identificazione della Puglia come regione produttrice di rosati a livello nazionale>.

Si tratta, insomma, di una strategia orientata alle altre attività dell’assessorato alle Risorse Agroalimentari con le attività di incoming con i buyers stranieri, in particolare cinesi.

<Agrimed è una sintesi delle politiche regionali agricole – chiosa Papa Pagliardini – che pone l’attenzione sulle priorità della Regione che è la promozione di olio, vino, masserie didattiche e boschi didattici, cioè un itinerario studiato per valorizzare e far conoscere il patrimonio boschivo regionale>

Rosati_Puglia  Rosati

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s