Oilwineitaly a Milano Golosa: stamattina al via la manifestazione enogastronomica

prodotti-mediterranei-oilwineitaly

prodotti-mediterranei-oilwineitaly

Milano golosa: conoscere, fare e assaggiare. Ma soprattutto, non sprecare. Inaugurata stamattina la manifestazione dedicata all’enogastronomia.

Le eccellenze enogastronomiche italiane sono protagoniste della manifestazione dedicata ai produttori di qualità promossa dal gastronauta Davide Paolini. Tre giorni di degustazioni guidate, lezioni e incontri. Tutti all’insegna del “non spreco”.

Come posso riutilizzare la crosta del grana? Cosa faccio del pane avanzato? Dove trovo un buon vino a prezzi ragionevoli? Domande frequenti fra gli appassionati di cucina dall’approccio critico verso il mondo del cibo. L’occasione per trovare risposte e spunti, golosi ma sostenibili, e riorganizzare così dispensa e cucina, è dietro l’angolo: dal 12 al 14 ottobre il capoluogo lombardo ospita Milano Golosa, la manifestazione promossa dal gastronauta Davide Paolini, che questo anno ha voluto centrarla sul tema “Cibo senza sprechi”. Paolini ha le idee molto chiare: «Gli sprechi si evitano con la conoscenza», dice.

La kermesse dedicata al buon cibo e ai produttori di qualità si svolge nello Spazio Calabiana (via Arcivescovo Calabiana 6), in una zona ex industriale a ridosso dello scalo ferroviario di Porta Romana, tra piazzale Lodi e via Ripamonti: in passato cartiera ottocentesca (qui venivano stampate le opere di Alessandro Manzoni), oggi modello di recupero industriale di grande fascino e funzionalità. Una location nuova che parla sempre di riutilizzo: perché, come afferma ancora Paolini, «possiamo dare una nuova vita al cibo come agli edifici».

Milano Golosa è organizzata in tre aree. La prima è “Conoscere”: all’Università della spesa si va a imparare tutto sulla stagionalità delle materie prime, come sceglierle, conservarle e utilizzarle senza sprechi. Docenti saranno gli esperti del gusto, che sveleranno i segreti del Parmigiano Reggiano e della Mozzarella di Bufala Campana, e racconteranno come nasce il pomodoro Pachino e come si taglia e si conserva il Prosciutto di San Daniele. Poi spazio ai migliori produttori enogastronomici di tutta Italia, nel Mercato Artigiani, e alla selezione di Vini Best price, ottime etichette a buon prezzo, realizzata con il sommelier campione del mondo Luca Gardini.

La seconda area è dedicata al “Fare”: nelle Officine del gusto si terranno corsi di cucina e degustazioni guidate, con approfondimenti sul recupero degli alimenti e sulle tecniche casalinghe per produrre la birra.

La terza area, possiamo scommetterci, sarà la più affollata: “Assaggiare”, uno spazio in cui i cinque sensi verranno messi alla prova con degustazioni e abbinamenti insoliti. Un vero viaggio sensoriale lo proporrà la Sala del tempo, dove si potranno scoprire i prodotti che vengono valorizzati e resi unici da una lunga stagionatura o invecchiamento. In programma una “verticale” di Parmigiano Reggiano di 24, 36, 48 e 110 mesi di invecchiamento e un focus sul Pu-erh, il tè fermentato di origine cinese, presentato dalla tea stylist Francesca Natali.

E per continuare a scoprire e assaggiare anche fuori dalla ex cartiera, ecco la guida realizzata da Milano Golosa e Guido Tommasi, che sarà presentata domenica 13 ottobre alle ore 16.30: Le Botteghe Golose di Milano, selezione di 100 boutique del gusto (gelaterie, panifici, macellerie, gastronomie) scelte nel territorio milanese in base all’eccellenza dei prodotti.

http://www.oilwineitaly.com/it/8-prodotti-mediterranei

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s