Oilwineitaly: 15 vini Italiani Docg, conquistano il mondo con la serie di francobolli ‘Made in Italy’

Saranno emessi domani, 18 ottobre, con un valore di 0,70 euro ciascuno e saranno venduti presso gli Uffici Postali.

 

Domani, primo giorno di emissione, i quindici vini saliranno nell’olimpo della filatelia accanto a scienziati, personaggi, paesaggi e padri della Patria. Compariranno nella serie tematica «Made in Italy» dedicata ai vini eccellenti d’Italia, che si fregiano della Denominazione di origine controllata e garantita. Una prima serie dedicata ai vini Docg era uscita lo scorso anno. Oltre all’Amarone e al Bardolino Superiore la nuova serie comprende altri 13 vini francobollati: Aglianico del Taburno; Alta Langa; Barbera d’Asti; Castel del Monte Bombino Nero; Cesanese del Piglio; Colli Bolognesi Classico Pignoletto; Morellino di Scansano; Oltrepò Pavese Metodo Classico; Ramandolo; Sfursat di Valtellina; Torgiano Rosso Riserva; Castelli di Jesi Verdicchio Riserva; Vino Nobile di Montepulciano. Domani, e solo in questo giorno, l’ufficio postale di Negrar per l’Amarone Valpolicella e l’ufficio postale di Bardolino per il Bardolino Superiore, timbreranno le buste con i nuovi francobolli con l’annullo speciale autorizzato e realizzato da Poste Italiane. Le quali Poste informano che i 15 francobolli ordinari dedicati ai vini eccellenti d’Italia (le serie Made in Italy oltre all’enologia, celebrano anche gastronomia, meccanica, industria manifatturiera…) hanno il valore di 0,70 euro per ciascuno. I francobolli sono stampati dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente. Altri particolari che interessano i (giustamente) pretenziosi e occhiuti collezionisti filatelici riguardano la grammatura (90 g/mq), il formato carta e formato stampa dei francobolli (mm 40 x 30), il numero dei dentelli (11), i colori (6) e naturalmente la tiratura: un milione di esemplari per ciascun francobollo. In ognuno dei quali è raffigurato un vigneto e un grappolo d’uva a bacca nera o bianca tipici dei vini rappresentati. Completa il francobollo la leggenda e il nome del bozzettista. La vignetta del Bardolino Superiore è stata disegnata dalla matita di Anna Maria Maresca, quella dell’Amarone è dovuta all’inventiva di Maria Carmela Perrini. Un articolo di Nunzia De Girolamo, ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, pubblicato sul bollettino illustrativo commenta l’emissione.MOR.PEC.

Vini-italiani-francobolli  Francobollo_Vino_Montepulciano-online

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s