Tag Archives: benessere

Oilwineitaly news:Tra i trattamenti più in voga nei centri benessere ci sono i bagni alla vite rossa nei tini da vino.

“Massaggi e bagni di vino per una pelle perfetta”

ROMA Il vino, tra i più apprezzati doni dell’autunno, non è ottimo solamente da bere e per dare corpo ai pasti. L’uva e il nettare degli dei sono protagonisti nelle Spa di numerosi trattamenti benessere in questa stagione perché, come spiegava già Ovidio, tra le sue proprietà nell’applicazione sulla pelle ci sono l’antinvecchiamento cutaneo e il miglioramento della circolazione.

Lo straordinario potere antiossidante è merito dei polifenoli presenti nell’uva che proteggono dai radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Alla base dei prodotti utilizzati per la Vino-terapia, oltre ai polifenoli, una serie di principi attivi estratti dagli acini e dal mosto tra cui la viniferina (che rende omogenea la formazione di melanina, protegge dall’ossidazione cellulare e contribuisce alla luminosità dell’incarnato favorendo la microcircolazione capillare sanguigna) e il resveratrolo della vite, considerato una delle migliori molecole anti-età in natura.

Una seduta si svolge solitamente in tre fasi: si inizia con uno scrub con acini d’uva per esfoliare la pelle e prepararla alla seconda fase. Durante il massaggio vero e proprio i polifenoli contenuti nei semi combattono i radicali liberi e hanno un effetto riattivante sulla microcircolazione. Questo massaggio rassoda, tonifica e ringiovanisce la pelle.

Si chiude poi con un bagno rilassante nel vino o più propriamente in una miscela composta da acque minerali naturali, uva, mosto e oli biologici. Spesso si usano anche terre di argilla e lettini di pietra calda. Tra i trattamenti più in voga nei centri benessere ci sono i bagni alla vite rossa nei tini da vino, impacchi di miele e vino, i peeling dolci all’uva, le cure rivitalizzanti e ringiovanenti per il viso all’olio di vinaccioli ricco di Omega 3 e Omega 6.Bicchieredivino

Advertisements

Stili di vita e corretta alimentazione corrispondono a buona salute.

“Camminare per almeno mezz’ora giorno è sicuramente una buona abitudine”.

Tutta la comunità scientifica è d’accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi in salute e in forma bisogna essere attivi tutti i giorni ed alimentarsi in modo adeguato dal punto di vista nutrizionale sia sul piano qualitativo che quantitativo.

La prima regola da rispettare per la corretta salute alimentare è prestare attenzione dei nutrienti nei singoli alimenti o pietanze e verificare che le entrate caloriche siano
sempre proporzionate al dispendio energetico. Quando questo equilibrio non è rispettato, c’è il rischio dell’insorgenza di situazioni di sovrappeso e di obesità. I principali alleati per evitare l’insorgenza dell’obesità sono: l’adozione di una dieta equilibrata e lo svolgimento giornaliero di attività fisica. È sufficiente svolgere un’attività fisica di moderata intensità (ad esempio camminare o andare in bicicletta per raggiungere il posto di lavoro o fare la spesa). Camminare per almeno mezz’ora giorno è sicuramente una buona abitudine. Per quanto concerne la corretta alimentazione, è importante seguire una dieta variata e bilanciata nella quale ciascun alimento contribuisca con le proprie specificità a garantire un apporto completo di nutrienti per la salute. Un‘alimentazione monotona e basata sempre e solo sullo stesso alimento può portare a disturbi e malattie da carenze e/o squilibri. Infatti, escluso il latte materno nei primi sei mesi di vita, non esiste l’alimento ideale e completo. Ogni alimento ha caratteristiche nutrizionali proprie e può essere sostituito solo da altri con proprietà analoghe. Ciò non toglie che un alimento, alla luce del suo profilo nutrizionale, possa risultare il più adatto per una dieta mirata ed equilibrata. adegua l’apporto energetico degli alimenti alla tua attività fisica, in modo da mantenere il tuo peso ottimale mantieni il consumo medio di proteine sui 70 g al giorno. Varia il più possibile i diversi tipi di carne. Privilegia il consumo di pesce. Ricorda che un buon contributo proteico viene anche dai legumi mantieni il consumo quotidiano dei grassi inferiore al 30% delle calorie totali (considera non solo i grassi aggiunti come condimento, ma anche quelli presenti normalmente negli alimenti). Privilegia i grassi di origine vegetale, come l’olio di oliva, a quelli di origine animale (burro, lardo, strutto). Questi ultimi sono più ricchi di acidi grassi saturi e di colesterolo! mantieni il consumo dei carboidrati almeno al 55% delle calorie totali. Privilegia il consumo dei carboidrati complessi (come pane e pasta) e limita quello dei carboidrati semplici (principalmente zucchero) a non più del 10% delle calorie totali assumi ogni giorno circa 35 g di fibra privilegia pane, riso e altri cereali “integrali” meno raffinati e più ricchi di fibra non consumare troppi dolci e bevande zuccherate assicurati l’apporto di vitamine e di minerali attraverso il consumo di alimenti freschi, in particolare frutta e verdura, che devono essere presenti in abbondanza nella dieta, a partire dalla prima
La corretta alimentazione
Colazione. Il latte e i derivati sono preziose fonti di calcio e vitamine del complesso B limita il consumo delle bevande alcoliche, preferendo quelle a basso tenore alcolico quali vino e birra al momento dei pasti limita il consumo di alimenti ricchi di sale; usa con moderazione il sale in cucina limitando la quantità di sale aggiunto come condimento durante la cottura o direttamente nelle pietanze a tavola; impiega il sale arricchito con iodio, che aiuta a soddisfare il fabbisogno di tale importante elemento non trascurare al mattino la prima colazione Grande importanza assume l’attività fisica che favorisce il consumo delle calorie ingerite con gli alimenti, migliora la circolazione del sangue e l’ossigenazione dell’organismo nonché le attività metaboliche.

oli_extra_vergini_donna_oilwineitaly

Oilwineitaly: cioccolato, vino rosso, tè e olio d’oliva i segreti dell’antinvecchiamento.

“Gli antiossidanti contenuti in alimenti come l’uva e il vino rosso sono considerati come un elisir di lunga vita”.

Gli esperti riuniti in simposio sostengono l’utilità di alcuni cibi nel frenare l’invecchiamento e promuovere la salute. Tra i tanti, la maggioranza sono ingredienti della dieta mediterranea

lm&sdp

In un simposio espressamente dedicato, all’interno del 246esimo Congresso annuale dell’American Chemical Society (ACS) di Indianapolis, si è ribadito come alcuni ingredienti di una sana alimentazione siano la chiave per rallentare l’invecchiamento dell’organismo, proteggendosi anche dalle malattie correlate.

Il simposio, intitolato “Phenolic derivatives for food and human health”, si è concentrato su alimenti quali il cacao, il vino rosso, il tè, l’olio d’oliva e altri ancora, ricordando che sono tutti cibi ricchi di sostanze antiossidanti.
Gli antiossidanti (o derivati fenolici o polifenoli), ormai lo sappiamo, svolgono un ruolo di primo piano nel limitare l’azione di sostanze nocive come, per esempio, i radicali liberi, riducendo il rischio d’infiammazione: una condizione che può preludere a diverse malattie, tra cui anche il cancro e le malattie cardiache.

Gli esperti riuniti a congresso hanno anche preso in esame le proprietà benefiche di spezie come la curcuma, lo zenzero che agiscono anch’essi come protettori contro le diverse malattie.
Non sono mancati all’appello neanche i frutti di bosco, come i mirtilli, che sono anche attivi contro i problemi dell’intestino e l’apparato urinario.
Insomma, ancora una volta gli esperti confermano che il cibo può essere una specie di farmacia da cui prendere tutto il meglio che offre.

vigneti e uliveti

 

 

Oilwineitaly: il salentino è sexy. Cosi facciamo colpo solo aprendo bocca.

Un sondaggio svela: primi al Sud per sensualità. Salento il dialetto piace.

Il Quotidiano di Lecce di Maddalena Mangiò.

Cambiano gli usi e la lingua dei poveri piace pure per il lessico enogastronomico. Un lessico da gustare.

Di Immacolata Tempesta.

Il salento piace Salento-oilwineitali - panorama

Oilwineitaly: a caccia dei prodotti tipici locali per combattere il caldo e per il benessere del corpo e dell’anima.

Calabria: con Coldiretti e Campagna Amica consumiamo prodotti calabresi per difenderci dal caldo e stare meglio

Di seguito nota della Coldiretti: Affrontare il gran caldo di questi giorni con semplici ma utili consigli alimentari consumando i buoni e sani cibi calabresi a kmzero , che la natura ci offre con abbondanza e generosità in questo periodo.  Il dott. Antonio Gradilone, Presidente Società Italiana Alimentazione e Sport (SIAS Calabria), ci da alcuni semplici ma importanti consigli per un’alimentazione corretta, che ci rendono meno insopportabile il gran caldo di questi giorni e ci fanno star meglio. Ma mettiamo un pò d’ordine per una risposta salutistica orientandoci su alcune proposte – precisa il dott. Gradilone – partendo dalla pasta con pomodoro e basilico fresco, che in questo periodo, proprio per essere una terra baciata dal sole, troviamo in Calabria dovunque e di ottima qualità, ma anche una bella “caprese” magari con pomodoro costoluto di Belmonte, o di altre zone, abbinandolo con le nostre mozzarelle prodotte con il buon latte dei nostri pascoli, anche qui a kmzero. I pomodori ricorda il dott. Gradilone, sono ricchi di licopene, che  possiede una potente azione antiossidante, riducendo in modo significativo il rischio di cancro alle ovaie nelle donna e alla prostata  nell’uomo. E sempre grazie al licopene il pomodoro svolge anche un’importante azione protettiva della pelle. La mozzarella poi è ricca di proteine del latte, calcio e vitamina D, un abbinamento gustoso e nutriente, che si può alternare con la proposta classica del melone, anche quello giallo, e prosciutto silano, un mix gustoso tra frutta di stagione e carne, dove troviamo ferro e proteine nobili e una buona dose di energia. Le insalatone sono molto consigliate, condite con il nostro ottimo olio extravergine di oliva, dai tanti aromi e profumi, si possono mangiare tutti i giorni, poiché esaltano anche le varietà e le tipicità del nostro territorio. Un ruolo importante – il dott. Gradilone lo attribuisce, alla frutta, anche come macedonia, che tra l’altro ci permette di utilizzare quella che può andare a male, affettandola e conservandola in maniera adeguata in apposite vaschette da utilizzare all’occorrenza. Ci possiamo permettere di tanto in tanto anche un gustoso gelato rinfrescante alla frutta. Verdure e ortaggi poi dovremmo mangiarli tutti i giorni, perché ricchi di sali minerali ed acqua, apportano una adeguata quantità di fibra (il cui fabbisogno giornaliero è di 20-30 g), utile per la funzionalità intestinale e per un corretto  assorbimento dei nutrienti. Inoltre, gli ortaggi forniscono un pool molto vasto di vitamine, e antiossidanti e riducono l’incidenza di alcune patologie, come le malattie cardiovascolari, le malattie neurodegenerative e i danni al DNA, oltre a combattere e rallentare l’invecchiamento delle cellule. Una prelibatezza è poi il nostro pesce azzurro, ricco di Omega 3, che può essere cucinato in vari modi, apporta benefici al nostro sistema cardiovascolare, ci aiuta a tenere sotto controllo l’ipertensione, l’obesità, il diabete ed è perfino efficace contro la depressione.
Il dott. Gradilone, inoltre, raccomanda di fare almeno mezz’ora di passeggiate in qualunque posto ci si trovi, nelle ore meno calde, e per chi è al mare rilassanti nuotate. Non bisogna poi esagerare con gli alcolici, un buon  bicchiere di vino ai pasti al giorno è sufficiente. Con questi semplici e utili indicazioni, alla portata di tutti, coniugando un corretto stile di vita con una sana alimentazione  – commenta Pietro Molinaro, Presidente di Coldiretti Calabria – possiamo star bene noi e far star meglio l’economia della nostra Regione.

http://www.oilwineitaly.com/it/8-prodotti-mediterranei

 Prodotti_Tipici_Mediteranei_Oilwineitali