Tag Archives: Facebook

Crollano i consumi? Compriamo solo prodotti Made in Italy!

Il rilancio dei consumi e dell’Italia si può fare subito in 3 mosse e a costo zero.

Si avvicina il Natale e gli italiani si preparano a tagliare il budget di spesa per regali. La situazione è sconfortante: mai come quest’anno i consumi saranno drasticamente ridotti. Dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori emerge che quest’anno i consumi saranno “sotto zero” con una nuova contrazione dell’11,2% rispetto al 2012.

Per contrastare questa pericolosa tendenza – suggerisce Oilwineitaly – è fondamentale stimolare una ripresa della domanda di mercato, attraverso una campagna istituzionale sull ‘ importanza economica ma anche di benessere e salute del consumo dei prodotti certificati al 100%  Made in Italyprodotti_mediterranei_oilwineitaly I Tale iniziativa  ha l’obiettivo di consentire al consumatore di avere la garanzia sull’origine italiana e sulla qualità dei prodotti acquistati. Inoltre comprando coltivati in Italia si risparmia e si incentiva lo sviluppo del proprio territorio.

Le tre mosse vincenti per il rilancio dell’Italia sono: L’etichettatura Made in Italy legata al codice a barre del prodotto, Tutela del marchio di qualità 100% Made in ITaly certificato e certificazione igienico sanitaria e di sicurezza dei prodotti extra cee.

oilwineitaly-made-in-italy

Advertisements

Oilwineitaly: Il cioccolato non fa ingrassare, anzi sembra vero il contrario.

Non ci posso credere, eppure la fonte di questa notizia è una fonte di tutto rispetto: il [B]cioccolato [/B]non fa ingrassare e ridurrebbe il grasso corporeo.

Sulla rivista [I]Nutrition [/I]è stato pubblicato uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Granada, coordinati da Magdalena Cuenca-García, che comprendeva [B]1.458 adolescenti [/B]di vari paesi europei, di età compresa tra i 12,5 ed i 17,5 anni .

Lo studio è stato finanziato dall’Unione Europea, come parte del progetto HELENA-CSS (Healthy Lifestyle in Europe by Nutrition in Adolescence).

La conclusione di questa ricerca è, incredibilmente, che i risultati dimostrano che un elevato consumo di cioccolato è associato con un totale più basso di grasso negli adolescenti europei.

In altre parole più i giovani consumano cioccolata meno grasso accumulano specialmente intorno al punto vita.

A parte l’ottima notizia che questo studio ci ha portato, e che mi ha subito indotto a farmi un cioccolato caldo, ma senza panna, c’è da dire subito che gli stessi ricercatori spagnoli hanno detto che “In quantità ridotte, il cioccolato può essere benefico. Ma, senza dubbio, un consumo eccessivo è dannoso” .

Cioè attenti perché si può eccedere anche con un alimento buono.

I ricercatori sono partiti dal fatto che secondo loro vi è un interesse sostanziale nel ruolo potenziale che il cioccolato svolge nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, aggiungendo che ”è stato recentemente riportato che una maggiore frequenza di assunzione di cioccolato è legata direttamente [LINK=http://www.vitadidonna.it/alimentazione/obesita/valutare-il-proprio-peso-con-indice-di-massa-corporea.html][B]all’indice di massa corporea[/B][/LINK] (BMI) negli adolescenti.

Lo scopo dello studio era quindi quello di determinare se ad un maggiore consumo di cioccolato fosse associato ad un BMI inferiore, così come con altri marcatori di grasso corporeo totale e centrale, negli adolescenti.

Durante lo studio la quantità di cioccolata assunta con la dieta è stata registrata e calcolata con uno strumento computerizzato per 24 al giorno e per 2 giorni non consecutivi.

Il peso e l’altezza degli adolescenti sono stati misurati, ed è stato effettuato il calcolo del BMI.

Magdalena Cuenca-García, principale autrice dello studio ha evidenziato il fatto che il motivo di questo apparente paradosso è da ricercarsi negli antiossidanti del cioccolato, le catechine, che “Hanno importanti effetti anti-ossidanti, anti-tromobotici, anti-infiammatori ed anti-ipertensivi, e possono aiutare a prevenire malattie cardiache”.

Per concludere, e ricordando che la moderazione è fondamentale per evitare eccessi che potrebbero essere pericolosi, lo studio fatto all’Università di Granada sembra confermare il risultato di una [LINK=http://www.vitadidonna.org/salute/8522-dimagrire-con-il-cioccolato-piu-magro-chi-ne-mangia-poco-e-spesso-8522.html]precedente ricerca[/LINK], che ahimè ci eravamo persi, fatta dalla Università della California da cui era emerso che un consumo di cioccolato più frequente della media è associato anche con un minore indice di massa corporea.

E adesso dovrei avere dei wafer al cioccolato che mi attendono e quindi vi saluto.cacao-cioccolato-oilwineitaly

La dieta mediterranea fa supera di parecchio il limite medio della vita delle donne .

La dieta mediterranea è caratterizzata da un notevole consumo di frutta, verdura, legumi e pesce e da un ridotto consumo di carne rossa il che si traduce in una prevalenza di grassi insaturi, cosiddetti “buoni”, rispetto a quelli polinsaturi.

Un recente studio ha scoperto che le donne adulte che seguono una dieta mediterranea possono vivere e mantenersi in salute più a lungo.
La dottoressa Cecilia Samieri, a capo del gruppo di scienziati che ha condotto lo studio, ha dichiarato che le donne che seguono una dieta mediterranea vedono aumentare del 40% la probabilità di vivere oltre i settantanni ed di tenere lontano da sè le malattie croniche ed i disturbi funzionali che colpiscono la capacità di pensiero.
Lo studio è pubblicato sulla rivista specializzata Annals of Internal Medicine ed è stato finanziato dall’U.S. National Cancer Institute and the U.S. National Institutes of Health.
Gli scienziati hanno preso in esame i comportamenti alimentari e le condizioni cliniche di ben diecimila donne, che nel biennio 1984/1986 avevano età compresa tra i cinquanta ed i sessantanni e che non avevano ancora manifestato ancora alcun segno di disturbo o malattia cronica.
Dopo quindici anni sono stati raccolti nuovamente i dati su alimentazione e stato di salute ed è stata effettuata l’analisi.
Sebbene questo studio non abbia preso in considerazione il sesso maschile, altri studi precedenti che hanno analizzato la correlazione tra alimentazione e invecchiamento non hanno riscontrato differenze tra i sessi, per cui si può ragionevolmente pensare che ciò valga anche in questo caso.       Dallo studio è emerso che non c’è un alimento che può essere individuato come più benefico rispetto ad altri, ma ciò che garantisce l’effetto anti-invecchiamento è l’insieme dei comportamenti alimentari che connotano la dieta mediterranea, che è in grado di esaltare le proprietà salutari di ciascun alimento.
Altri studiosi hanno avanzato delle critiche sulla bontà dello studio. In particolare Connie Diekman, direttore dell’University Nutrition dell’Università di Washington ritiene che si tratti di uno studio basato esclusivamente sull’osservazione e che per questo non sia in grado di stabilire una specifica correlazione tra alimentazione ed effetto anti-age.

 

Stile-Vita

Oil Wine Italy oggi allo Smau di Milano Fiera

oil_wine_italy_shop_online_vino

oil_wine_italy_shop_online_vino

E’ stata aperta oggi la 50esima edizione dello SMAU alla FieraMilanoCity nei padiglioni 1 e 2, manifestazione dedicata alle ultime frontiere delle tecnologie digitali per il business e Oil Wine Italy era presente.

Tanta la frenesia tanto da indurre lo stand di aruba a regalare palline antistress di ogni colore!!!

Molte le start up presentate oggi al salone, grandi nomi di aziende presenti al salone, centri ricerca, laboratori, incubatori, acceleratori d’impresa, non manca nulla in questa annata, unica pecca: manca il wi-fi e non prende internet, forse la micro edizione torinese in questo era meglio organizzata.

Alcuni ricercatori del Politecnico di Milano hanno evidenziato con uno studio come il mondo Social è in netta espansione, entro la fine del 2013 saranno ben 37 milioni gli italiani possessori di uno smartphone, e entro fine anno le aziende avranno investito un capitale complessivo di 85 milioni di euro in pubblicità sui social media. Questi dati devono fare riflettere le principali aziende. Il dominio dei social è ancora indiscusso, Facebook batte tutti esponenzialmente, a seguire Twitter, Linkedin, Google + e Pinterest. Si pensi ancora che l’83% dei possessori italiani di smartphone è iscritto a dei social networks, non necessariamente solo Facebook e passa una media minima di 6 ore settimanali, postando uno status per ogni accesso o condividendo qualche link, la maggior parte degli accessi quindi non sono passivi ma attivi, molti addirittura ricercano le notizie della giornata sui social. Ben il 46% dei possessori di “tecnologie smart” partecipa ai forum e alle discussioni, per questo è necessario che un’impresa che possa essere social deve rispondere a tutte le richieste e domande, Andrea Rigoni di Asiago risponde personalmente ai forum, e non deve stupire che l’AD di un brand così famoso si spenda a “perdere questo tempo”, il cliente vuole sentirsi protagonista, ecco come mai le campagne pubblicitarie di Coca-Cola e Nutella. Ultimo dato confortante per le aziende che vogliono mettersi in gioco con una loro applicazione: solo nel 2013 in Italia sono state scaricate 2 miliardi e mezzo di applicazioni.

Quindi non c’è più da pensarci: cerchiamo di essere più Social, OilWineItaly ci sta provando!!!

Oilwineitaly: domani a Calosso Grande Fiera per promuovere l’ eno-gastronomia del territorio.

Domani domenica 20 ottobre è servita la Grande fiera del Rapulé a Calosso (At)

 

La Fiera del Rapulé è il grande evento annuale che rende protagonista il paese di Calosso. Ogni anno migliaia di persone raggiungono il piccolo centro dell’astigiano per questa grande festa che celebra la tradizione, la cultura contadina e promuove la grande eno-gastronomia del territorio.

L’inaugurazione è prevista alle ore 17 della giornata di sabato 19 ottobre alla presenza delle autorità.Domenica 20 ottobre il percorso eno-gastronomico aprirà alle ore 12 ma già dalle ore 10 ci sarà il Mercatino del Rapulé. Nel corso della giornata si susseguiranno la sfilata delle comunità straniere del paese, la passeggiata dei bimbi con i nonni, la rievocazione della classica pigiatura con i piedi dell’uva di San Martino e la premiazione del quinto concorso di arti visive “Arte è Poesia”. La quattordicesima edizione della fiera si svolgerà anche in caso di maltempo e la domenica chiuderà alle ore 18.

Calosso-oilwineitaly

Oilwineitaly alla Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba: contest #albatruffle facebook, twitter, instagram.

alba truffle contest oilwineitaly

alba truffle contest oilwineitaly

Oilwineitaly parteciperà con assiduità alla 83esima Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba. Una fiera all’avanguardia e giovanile. Le strade di Alba in questi giorni si popolano di allegria, famiglie, turisti, tecnici del settore e semplici appassionati alla ricerca del migliore tartufo. Di tartufi ce n’è una quantità a non finire, non vi preoccupate, come anche di esperti e tecnici a cui chiedere e con cui condividere uniche emozioni. Impressionante la quantità di ragazzi e giovani tutti che si prodigano per un solo esclusivo obiettivo comune: la promozione del territorio, delle Langhe, del Roero, del tartufo d’Alba e delle specialità enogastronomiche del Piemonte tutto.

Altrettanto giovanile l’idea di lanciare uno special contest “Truffle Experience” sui principali social network: facebook, twitter e instagram. Come partecipare? Molto semplice, dal 4 ottobre al 15 dicembre: scattate le vostre foto alla fiera, ad Alba, nelle Langhe, nel Roero e condividetele su questi social networks associando l’hashtag #albatruffle, sono accettate anche più foto. Sbizzarritevi a gustate questa magica terra e le sue eccellenze enogastronomiche! Che vinca il migliore insomma! In premio, per restare in tema, sarà un tartufo bianco d’Alba da 50 gr. Il vincitore sarà contattato mercoledì 18 dicembre. Il regolamento integrale e le modalità di partecipazione le potete trovare sul sito della Fiera Internazionale: http://www.albatruffle.it/

Perché stiamo promuovendo questo contest? Semplice, l’esperienza vissuta nelle Langhe e nel Roero va condivisa e diffusa il più possibile con tutto il Mondo affinché queste terre possano diventare vero patrimonio dell’Unesco e possano essere invidiate e visitate sempre più da tutti i turisti e gli appassionati del Mondo.

Enjoy il Tartufo d’Alba, le Langhe, il Roero e Oilwineitaly.com

Oilwineitaly: il pensatoio d’Italia nelle terre del Nebbiolo.

    “ Nannini ,Jovanotti, Tornatore, Baglioni: ventaglio di star per il “Laboratorio di resistenza” di Serralunga d’Alba”.

Quaranta appuntamenti da ottobre 2013 ad aprile 2014

Riparte il 21 Ottobre con una lezione di Corrado Augias il  Laboratorio di Resistenza permanente, giunto ormai alla sua quarta edizione.  Quaranta appuntamenti ( 39 lezioni a cui si aggiunge una giornata dedicata a festeggiare la Resistenza a ridosso del 25 Aprile)  da ottobre 2013 ad  aprile 2014. Un calendario fatto di lezioni, dibattiti e dialogo per cercare il significato profondo della contemporaneità, attraverso il confronto tra opinioni e l’incontro tra idee diverse.

Nato da un’ idea dell’ imprenditore Oscar Farinetti e organizzato dalla Fondazione E. di Mirafiore, il laboratorio consiste nell’ individuare una serie di presidi a tutela dei valori fondanti di una comunità e di affidare ad ognuno di essi un capitano che terrà una lezione  nel teatro della Fondazione Mirafiore, all’ interno della riserva bionaturale di Fontanafredda a Serralunga d’ Alba.

Tra gli scopi della Fondazione c’è proprio quello di risvegliare lo spirito critico e promuovere una riflessione su cosa significhi resistere oggi, adattandone il significato e l’originaria portata alle nuove minacce e alle conseguenti possibilità di riscatto. Il tutto con uno spirito di apertura ai pensieri più diversi attraverso relatori che provengono da “mondi “ lontani tra loro: in teatro si avvicenderanno giornalisti, scrittori, politici, comici, musicisti e imprenditori.

Tutti gli appuntamenti  sono gratuiti  e verranno trasmessi in diretta streaming, così da permettere una fruizione diffusa e allargata.

http://www.oilwineitaly.com/it/vini-pregiati-italiani/18-nebbiolo-dalba-ligabue-doc.html

Jovanotti_1  ClaudioBaglioni