Tag Archives: tartufo

Oilwineitaly alla Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba: contest #albatruffle facebook, twitter, instagram.

alba truffle contest oilwineitaly

alba truffle contest oilwineitaly

Oilwineitaly parteciperà con assiduità alla 83esima Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba. Una fiera all’avanguardia e giovanile. Le strade di Alba in questi giorni si popolano di allegria, famiglie, turisti, tecnici del settore e semplici appassionati alla ricerca del migliore tartufo. Di tartufi ce n’è una quantità a non finire, non vi preoccupate, come anche di esperti e tecnici a cui chiedere e con cui condividere uniche emozioni. Impressionante la quantità di ragazzi e giovani tutti che si prodigano per un solo esclusivo obiettivo comune: la promozione del territorio, delle Langhe, del Roero, del tartufo d’Alba e delle specialità enogastronomiche del Piemonte tutto.

Altrettanto giovanile l’idea di lanciare uno special contest “Truffle Experience” sui principali social network: facebook, twitter e instagram. Come partecipare? Molto semplice, dal 4 ottobre al 15 dicembre: scattate le vostre foto alla fiera, ad Alba, nelle Langhe, nel Roero e condividetele su questi social networks associando l’hashtag #albatruffle, sono accettate anche più foto. Sbizzarritevi a gustate questa magica terra e le sue eccellenze enogastronomiche! Che vinca il migliore insomma! In premio, per restare in tema, sarà un tartufo bianco d’Alba da 50 gr. Il vincitore sarà contattato mercoledì 18 dicembre. Il regolamento integrale e le modalità di partecipazione le potete trovare sul sito della Fiera Internazionale: http://www.albatruffle.it/

Perché stiamo promuovendo questo contest? Semplice, l’esperienza vissuta nelle Langhe e nel Roero va condivisa e diffusa il più possibile con tutto il Mondo affinché queste terre possano diventare vero patrimonio dell’Unesco e possano essere invidiate e visitate sempre più da tutti i turisti e gli appassionati del Mondo.

Enjoy il Tartufo d’Alba, le Langhe, il Roero e Oilwineitaly.com

Advertisements

Oilwineitaly : è stata inaugurata poca fa l’83esima edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, che la città ospiterà dal 12 ottobre al 17 novembre 2013

Donna-Tartufo

Inaugurata da poco ad Alba l’83esima edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba: saranno sei settimane ricche di eventi enogastronomici, folkloristici e culturali, che accenderanno i riflettori sulla città. Sei settimane ricche di eventi enogastronomici, folkloristici e culturali, che accenderanno i riflettori sulla città di Alba. La Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba 2013 darà grande spazio ai “foodies in erba” attraverso alcuni laboratori di cucina nei quali giovani e giovanissimi saranno impegnati ai fornelli. Secondo infatti una recente ricerca del portale ilgustofascuola.it, tra i sogni nel cassetto dei giovanissimi italiani, tanti hanno quello di diventare un cuoco famoso. Bambini e ragazzi si divertiranno anche a seguire le gesta di un cane da tartufo nell’atto di scovare in terra un prezioso Tuber magnatum Pico.

Le novità della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba 2013 non finiscono qui. Durante l’83esima edizione della manifestazione verrà presentato il volume “Alla scoperta del tartufo” edito da Slow Food editore in collaborazione con il Centro Nazionale Studi Tartufo di Alba. Si tratta di un vero e proprio vademecum sul tartufo pensato per far scoprire al grande pubblico tutti i segreti di questo straordinario alimento: dove cercarlo, come sceglierlo e degustarlo, gli itinerari turistici e infine le ricette firmate dai grandi chef del territorio.

Un ricco programma di eventi enogastronomici 

La Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba 2013 anche quest’anno sarà caratterizzata da un ricco calendario di eventi enogastronomici. Dal 12 ottobre al Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” di Alba ci saranno laboratori di analisi sensoriale e di cucina realizzati da grandi chef del territorio e dedicati ai tanti appassionati di cibo che giungeranno ad Alba. Protagonisti di questi incontri saranno le migliori eccellenze delle Langhe, il tartufo bianco d’Alba, i celebri vini di Langhe e Roero, i tradizionali formaggi locali e la carne.

Gli eventi enogastronomici della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba 2013 avranno inizio domenica 29 settembre con la Festa del Vino che vedrà protagonista nel centro storico di Alba banchi di assaggio dei rinomati vini di Langhe e Roero. Ogni lunedì di ottobre invece sarà la volta del tradizionale appuntamento con il Mercato ambulante della Fiera, Campagna Amica e il Mercato della Terra. Mentre, nei weekend di novembre nella piazza storica del Duomo di Alba ci sarà il Salotto dei Gusti e dei Profumi che vedrà protagonisti la nocciola piemontese Igp, gli artigiani del cioccolato, il riso, il Moscato d’Asti, il Barolo Chinato e lo spumante Alta Langa.
Cuore pulsante della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba è il mecato mondiale del tartufo bianco d’Alba, un appuntamento che richiama ogni anno tanti visitatori da tutto il mondo, che avranno la possibilità di vedere, toccare, annusare tanti tartufi. Ogni Tuber magnatum Pico presente viene controllato, prima dell’apertura al pubblico, da una commissione qualità che resta a disposizione dei clienti per tutta la durata della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, con la funzione di “Sportello del Consumatore”. Obiettivo di questo progetto è quello di informare sui diritti degli acquirenti di tartufo fresco e di raccogliere suggerimenti e segnalazioni sulle esigenze ed eventuali problemi. Al mercato del tartufo, tutti i tartufi bianchi d’Alba sopra i 20 grammi vengono venduti all’interno di un sacchetto numerato che vale come garanzia e che garantisce un cambio se il tartufo dovesse risultare insoddisfacente.

Oilwineitaly: al via la Fiera del Tartufo Internazionale ad Alba

“Loro sotto la terra delle Langhe”

Al via l’83esima edizione della Fiera Internazionale del tartufo. E la città piemontese si anima di eventi dedicati al Tuber magnatum Pico.

Dal 12 ottobre al 17 novembre ad Alba si festeggia il Tuber magnatum Pico, meglio noto come Tartufo bianco. Eventi enogastronomici, lezioni di cucina, visite guidate e proiezioni cinematografiche dedicate al più prezioso tra i funghi, animeranno la città piemontese per sei settimane.

La cerimonia ufficiale d’apertura sarà seguita in diretta streaming da New York dove, al Metropolitan Museum, Lidia Biastianich – chef, ristoratrice e madre di Joe di Masterchef – preparerà il tradizionale uovo al tegamino con il tartufo bianco d’Alba.

Questa edizione presterà particolare attenzione alla “qualità” dedicando anche uno spazio speciale ai più piccoli, sempre interessati alle “faccende culinarie”: un’area del Palazzo Mostre e Congressi G. Morra, ribattezzato per l’occasione “Palazzo del Gusto”. Qui, ogni domenica pomeriggio, i bambini fino ai 14 anni avranno a che fare con diverse ricette a base di tartufo e altri prodotti locali sotto la supervisione dello chef Diego Bongiovanni.

Il Palazzo del Gusto riserverà ogni sabato alle 11.00, spazi anche per adulti: i Foodies moments, showcooking realizzati da grandi chef amanti del tartufo. Ogni settimana Ugo Alciati, Elide Mollo, Maurizio Garola, Masayuki Kondo, Alessandro Boglione e Davide Palluda prepareranno piatti a base di prodotti del territorio: dal Tartufo bianco d’Alba ai vini di Langhe e Roero, fino ai formaggi tradizionali.

Stesso luogo e stessa ora, ma di domenica e lunedì, per i Foodies moments: incontro con la tradizione durante i quali lo chef Stefano Paganini, del ristorante Alla Corte degli Alfieri di Magliano Alfieri, proporrà mini corsi su piatti piemontesi in abbinamento a un vino. Chi partecipa può imparare a cucinare i piatti della tradizione come i tajarin, la carne battuta al coltello e i ravioli del plin.

Da segnalare anche l’appuntamento con le Wine Tasting Experience: ogni weekend esperti enologi e sommelier guideranno il pubblico tra le varietà di vini ed etichette del territorio con degustazioni di Barolo DOCG, Barbaresco DOCG e altri prodotti di Langhe e Roero.

Ma il cuore della Fiera è il Mercato Mondiale del Tartufo bianco di Alba, aperto ogni sabato e domenica dal 12 ottobre al 17 Novembre (ore 09.00 – 20.00). Qui tutti gli appassionati avranno la possibilità di vedere, toccare, annusare il loro fungo per eccellenza. Ogni tartufo, prima dell’apertura al pubblico, viene controllato da una Commissione Qualità che resta a disposizione dei clienti per tutta la durata della Fiera. Al mercato del Tartufo, tutti i Tartufi bianchi di Alba sopra i 20 grammi vengono venduti all’interno di un sacchetto numerato che vale come garanzia e che dà diritto a un cambio in caso di problemi.

Inoltre tutte le domeniche di ottobre nel centro storico c’è spazio per il tradizionale appuntamento con il Mercato ambulante della Fiera, Campagna Amica e il Mercato della Terra. Infine, nei weekend di novembre in Piazza Risorgimento, ci sarà il Salotto dei Gusti e dei Profumi con la nocciola piemontese IGP, gli artigiani del cioccolato, la grappa, il Moscato d’Asti, i formaggi DOP del Piemonte e i vini più pregiati come protagonisti. Tantissimi anche gli appuntamenti che vedono il coinvolgimento dei ristoranti di zona per menù a base di tartufo, mercati, cultura, mostre e musica.

Ci sarà anche spazio per il cinema. Il Palazzo del gusto ospiterà una mostra sulle apparizioni del fungo sul grande schermo. Il tartufo delle Langhe si esibisce grazie a registi e divi che lo hanno amato o citato nei loro lavori. Una celebrazione che passa attraverso videointerviste, cartoni animati e scene di film storici.

http://www.oilwineitaly.com/it/16-specialita-al-tartufo

 Mara-Venier-Tartufo

Oilwineitaly: weekend targato cultura con le Giornate Europee del patrimonio, ma spazio anche al tartufo ed eventi gastronomici

Sarò un primo weekend autunnale caratterizzato da un calendario di appuntamenti ricchissimo: eventi culturali, gastronomia e spettacoli. L’unica incognita è rappresentata dal tempo che rischia di rovinare i molti eventi in programma all’aperto: i metereologi hanno infatti previsto pioggia per tutto il fine settimana.

Maltempi permettendo quindi tante sono le cose da fare. A cominciare dai numerosi appuntamenti culturali targati “Giornate Europee del Patrimonio”, evento in occasione del quale in tutta la provincia sono previste visite guidate, presentazioni di libri, aperture straordinarie di musei e pinacoteche, incontri ed escursioni oggi e domani.

A Savona oggi ingresso gratuito alla Pinacoteca civica: esposta al pubblico nella sala dedicata ai pittori liguri del Settecento, uno splendido apparato effimero del pittore savonese Giovanni Agostino Ratti. Ingresso gratuito anche al Museo Archeologico del Priamar con sconti sulle visite guidate: 5 euro invece di 7. Stamattina inoltre, visita guidata gratuita anche agli scavi archeologici di Legino.

Ad Albenga per tutta la giornata gli spazi espositivi cittadini (Museo Navale Romano, Museo Civico Ingauno, mostra Magiche Trasparenze) saranno visitabili gratuitamente negli orari consueti e durante l’apertura serale straordinaria, dalle 21 alle 24. Sempre nella città delle Torri, sono in programma oggi due visite guidate gratuite: al complesso monumentale di san Calocero (ore 10) e al Fortino monumentale (ore 17). Ad Alassio invece, per tutto il weekend, apertura dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, delle pinacoteche dedicate a Carlo Levi e Richard West.

Anche Borgio Verezzi aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio con due iniziative: la presentazione del romanzo d’esordio della scrittrice Emanuela Ersilia Abbadessa “Capo Scirocco”, Rizzoli (oggi, ore 17, sala del Consiglio comunale), e l’iniziativa #invasionidigitali, progetto che promuove sul web e sui social network il patrimonio culturale, artistico e architettonico italiano (domani, domenica, ore 15,30, ritrovo in piazza Gramsci a Verezzi).

Il Circolo Amici di San Lorenzo organizza l’apertura straordinaria, con visite guidate, della chiesa medievale di San Lorenzo a Varigotti (oggi e domani dalle 9 alle 16). Il Comune di Bergeggi invece aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio con l’evento “Art Monia in Grotta: musica e immagini nella grotta della Galleria del Treno di Bergeggi”: visita guidata all’interno della Grotta della Galleria del Treno impreziosita da suoni e immagini artistiche, organizzate dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Bergeggi in collaborazione con la Società Filarmonica “Amici dell’Arte” di Noli. Appuntamento alle ore 16.00 sulla Via Aurelia nei pressi del bivio per Torre del Mare (presso il bar-edicola Gianbirraska).

Il Parco del Beigua, in collaborazione con il Museo Archeologico di Alpicella e con l’Istituto Internazione di Studi Liguri, aderisce proponendo per oggi (sabato) una giornata dedicata alla scoperta delle numerose incisioni rupestri che testimoniano l’antica frequentazione umana del comprensorio. Programma: al mattino visita guidata al Museo Archeologico di Alpicella con breve escursione al Riparo Sottoroccia di Fenestrelle. Al termine della mattinata sarà possibile effettuare una degustazione di prodotti tipici del Parco presso il Ristorante Baccere Baciccia. Pomeriggio: escursione guidata nel cuore del Parco, in località Pratorotondo (Cogoleto), dove attraverso un affascinante sentiero immerso in una fitta faggeta si potrà provare l’emozione di sentirsi archeologo per un giorno, andando alla ricerca delle incisioni rupestri. Costo 8 euro.

A Millesimo, dove è in corso anche la Festa del Tartufo, per le Giornate Europee c’è la mostra “Un quadro, una ceramica, una fotografia” allestita per i primi dieci anni dell’associazione Aiolfi. Si tratta di una collettiva divisa in tre sezioni: la prima è dedicata all’artista vadese Renzo Bonfiglio, la seconda ad artisti che si ispirano alla storia e al paesaggio della Val Bormida e la terza all’associazione Aiolfi e ai suoi dieci anni di proposte culturali e artistiche. A Noli , oggi pomeriggio dalle 15 alle 16,30, al solo costo della tariffa di ingresso (2 euro), si può prendere parte alle visite guidate al complesso monumentale di San Paragorio. Visite guidate oggi anche alla Biblioteca Civica e a Villa Groppallo a Vado, e presentazione della rivista “Il nido d’aquila” all’oratorio di santa Maria Maddalena a Laigueglia .

Per gli amanti della gastronomia invece appuntamenti da non perdere a Millesimo e Savona. Da ieri e fino a domenica nel comune valbormidese torna la Festa Nazionale del Tartufo, giunta alla sua 21° edizione. L’importante manifestazione apre ufficialmente il circuito nazionale delle feste dedicate al prezioso tubero ed è organizzata dal comune di Millesimo con la cooperazione delle associazioni cittadine ed è co-finanziata dalla Regione Liguria e dalla Camera di Commercio di Savona. Il comune di Millesimo, con la sua certificazione di “Città del Tartufo”, anche quest’anno, insieme all’associazione tartufai e tartuficultori liguri, grazie al sostegno della Regione e della Camera di commercio e grazie all’impegno delle associazioni cittadine, continua a rinnovare il tradizionale appuntamento che vede protagonista uno dei prodotti d’eccellenza della Val Bormida. Oltre al mercatino del tartufo con stand gastronomici e al consueto convegno tematico, in programma diversi eventi collaterali: artigianato, spettacoli e musica. A concludere i fuochi d’artificio organizzati grazie alla locale Pro Loco.

A Savona invece, oggi e domani, c’è il primo appuntamento autunnale di Paesi e Sapori, apprezzata manifestazione enogastronomica che porta in Corso Italia una rappresentanza degli stand itineranti più gustosi d’Italia. Dalle ore 10.00 alle 20.00, Corso Italia si trasformerà in una galleria ricchissima di colori e profumi, con prodotti che hanno la capacità di trasmettere tradizione e antichi saperi, sapori tipici che ricordano le immagini dei territori da cui provengono. Curioso e sicuramente gradito al pubblico l’appuntamento a partecipazione libera e gratuita di sabato 28 settembre alle ore 17.00 con il laboratorio “Officina dei Sapori”, momento dedicato all’avvicinamento delle principali peculiarità culinarie regionali. Un’occasione unica per chiunque sia interessato a scoprire gusti e profumi di lavorazioni artigianali attraverso una realtà viva e appassionante, mirata all’informazione sulle tipicità enogastronomiche del territorio e all’esperienza diretta della degustazione. Appassionati, operatori, golosi e curiosi rimarranno ancora una volta affascinati dalle molteplici opportunità offerte da questa manifestazione.

Sapori e non solo protagonisti nel weekend anche ad Albenga con la 7°edizione della “Fiera d’Autunno” a San Giorgio. La manifestazione, nata nel 2007 per iniziativa di alcuni parrocchiani, unica del genere per la innumerevole varietà delle specie presentate, si prefigge di promuovere la conoscenza del mondo animale e si svolgerà, come di consueto, nell’area della famosissima “Sagra du Michettin” e nel campo sportivo. Come già ricordato l’intento degli organizzatori è quello di avvicinare il pubblico al mondo animale ed agricolo, con un occhio di riguardo rivolto ai più piccini che avranno la possibilità di vedere moltissime specie animali. La Fiera d’Autunno, giunta alla 7° edizione, presenta un programma molto vario: vi sarà infatti l’esposizione di molte specie animali tra cui: Avicoli (galline,faraone,oche) Struzzi – Bovini – Caprini – Equini – Ovini- Esotici (Pappagalli – Tartarughe ecc.) uccelli (tordi – fagiani – rapaci, ecc.) pesci (storioni ecc.). Faranno da contorno numerosi stand di prodotti agricoli: piante aromatiche e piante grasse, mele, pere, Zucche ornamentali, miele, olio e diversi artigiani che metteranno in mostra i loro prodotti. Uno dei punti di forza della manifestazione sarà come sempre, la rinomata cucina del “Michettin” che per l’occasione aprirà i battenti sia a pranzo che a cena di sabato e domenica (0re 12 e 18) con un menù intonato alla manifestazione (pan fritto, gnocchi, polenta, braciole, salamelle, fagioli,patate, crostata,budino e tutta la gamma dei vini del territorio (pigato,ormeasco,rosso da tavola). Gli infaticabili organizzatori di San Giorgio, incoraggiati dal successo riscosso nelle passate edizioni con la presenza di numerosissime famiglie e moltissimi bambini sperano con le grosse novità di quest’anno di offrire due giornate di autentico svago e di buona cucina a contatto della natura.

Nel fine settimana da non perdere anche l’appuntamento con le Fattorie didattiche aperte tutti alla scoperta del mondo rurale e dei prodotti tipici. Sono 62 le aziende agricole che nelle province di Genova, Imperia, La Spezia e Savona apriranno le loro porte a visitatori grandi e piccoli che potranno partecipare gratuitamente ad un ricco programma di attività con laboratori e percorsi didattici, come imparare a fare il formaggio, conoscere i segreti dell’orto e tante altre cose ancora. Le attività si svolgeranno dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16 di entrambi i giorni. In caso di maltempo la manifestazione verrà rimandata al 5 e 6 ottobre 2013. Nel savonese le aziende agricole che parteciperanno sono 15 e propongono svariate attività per trascorrere una giornata all’aria aperta con la propria famiglia.

Per le sportive oggi pomeriggio ritrovo con l’Albenga Runners, con il patrocinio del Comune di Laigueglia, per la “Stralaigueglia in rosa”, una corsa podistica per sole donne non agonistica. Il ritrovo sarà alle ore 14.00 in Piazza Libertà con partenza alle ore 15.00. Il percorso si snoderà per le vie cittadine e lungo la passeggiata a mare. Per maggiori informazioni e per l’iscrizione http://www.albengarunners.it.

Per gli amanti delle due ruote appuntamento domani a Finale dove il gruppo dei volontari del Canile di Finale Ligure con il patrocinio del Comune di Finale Ligure e in collaborazione con i responsabili del canile “Elsa Nata Libera”, organizza domenica 29 settembre il 1° Motoraduno di Fine Estate. Saranno ammesse tutti i tipi di moto e scooter targati. Il costo dell’iscrizione è di € 25,00 a persona e comprende una prima colazione al Bar Ecosolidale Ubuntu di Finale Ligure, con il parcheggio riservato alle moto, gadget e pranzo al ristorante Cà dell’Alpe nell’entroterra finalese. Tutti gli incassi verranno devoluti agli amici a quattro zampe ospiti del canile.

Infine domani giornata dedicata alla scoperta dei funghi camminando tra boschi di castagni, querce e conifere. In compagnia del Dott. Fabrizio Boccardo, illustratore, esperto micologo, autore di guide del settore, sarà possibile riconoscere i diversi e variopinti funghi locali, commestibili e non commestibili. Ritrovo ore 9,30 all’ingresso Foresta Deiva (Sassello). Prenotazione obbligatoria al numero 393. 9896251.

Per tutto il weekend saranno anche visitabili tutte le mostre permanenti e temporanee attive negli spazi espositivi della provincia di Savona.

 

http://www.oilwineitaly.com/it/16-specialita-al-tartufo

normal_tartufi-bianchi-dei-sibillini_JPG