Tag Archives: vendita vini

Oilwineitaly: trattamenti all’uva e al vino da fare in casa per eliminare la cellulite

I polifenoli e il resveratrolo contenuti nella buccia e nei semi dell’uva e nel vino aiutano la pelle a smaltire velocemente le tossine che sono alla base della cellulite

Le proprietà salutari dei polifenoli presenti nell’ uva e nel vino rosso sono una scoperta relativamente recente ma ormai ben nota anche fuori dai confini dell’enologia. Dalla fine degli anni Novanta, sono sorte nelle più famose zone vitivinicole le prime vinothérapie spa, centri benessere che sfruttano le proprietà del vino rosso e dell’ uva per offrire alla loro clientela trattamenti ad hoc per la pelle e la cellulite: se ne trovano in Francia, nelle zone della Borgogna e di Bordeaux, in Piemonte, Spagna e California. Senza bisogno di mettersi in viaggio, ottobre è il mese ideale per ricreare a casa nostra alcuni dei trattamenti dibellezza e anti cellulite tipici della vinoterapia.

Uva nera e vino rosso: i più efficaci contro la cellulite

A livello della pelle i derivati dell’ uva esercitano un’azione elasticizzante, stimolante della produzione del collagene e antinvecchiamento, tonificante della circolazione, drenante. Inoltre la presenza nel vino rosso dell’acido tartarico favorisce il ricambio cellulare e ha azione levigante. I semi e la buccia dell’ uva rossa, in particolare, sono ricchi di polifenoli tra cui il resveratrolo e altre procianidine oligomeriche (dette OPC). Si tratta di sostanze a spiccata attività antiossidante, cheesercitano una protezione nei confronti del deterioramento cellulare indotto dai radicali liberi, sia contro la degradazione del DNA, responsabile dei processi di invecchiamento. Il resveratrolo svolge un’azione protettiva nei confronti della circolazione e fluidificante del sangue, riducendo il rischio di aterosclerosi e problemi cardiaci.

Per combattere la cellulite si possono applicare a livello cutaneo sia l’ uva che il vino rosso, scegliendo tra le qualità più ricche di resveratrolo: le uve di varietà Pinot nero ne contengono quantità più elevate e lo stesso vale per i vini rossi come Borgogna e Bordeaux, Cabernet, Merlot e Nero d’Avola.

Come utilizzare uva e vino per la bellezza della pelle

ll sapone anti cellulite all’uva: purifica, drena e migliora il microcircolo

Gli ingredienti base per due saponette anti cellulite sono: 120 g di sapone di  Marsiglia o di Aleppo (in erboristeria), da grattugiare con una grattugia da cucina a fori medio-grossi, alcuni chicchi (4-5) di uva rossa da tritare nel frullatore, 90 ml di succo d’ uva rossa ricavato dai chicchi o confezionato, 2 cucchiaini di olio di vinaccioli, 10 gocce di olio essenziale di geranio rosato (si trovano in erboristeria).

Mettere il sapone grattugiato in una casseruola di vetro resistente al calore, aggiungere il succo d’uva e scaldarlo dolcemente a bagnomaria mescolando con un cucchiaio di legno. Non appena il composto risulta morbido e omogeneo, aggiungere i chicchi d’uva frullata (compresi i semi), le gocce di olio essenziale e due cucchiaini di olio di vinaccioli.

Cellulite_Uva_Vino

Advertisements

Oilwineitaly: al via la Fiera del Tartufo Internazionale ad Alba

“Loro sotto la terra delle Langhe”

Al via l’83esima edizione della Fiera Internazionale del tartufo. E la città piemontese si anima di eventi dedicati al Tuber magnatum Pico.

Dal 12 ottobre al 17 novembre ad Alba si festeggia il Tuber magnatum Pico, meglio noto come Tartufo bianco. Eventi enogastronomici, lezioni di cucina, visite guidate e proiezioni cinematografiche dedicate al più prezioso tra i funghi, animeranno la città piemontese per sei settimane.

La cerimonia ufficiale d’apertura sarà seguita in diretta streaming da New York dove, al Metropolitan Museum, Lidia Biastianich – chef, ristoratrice e madre di Joe di Masterchef – preparerà il tradizionale uovo al tegamino con il tartufo bianco d’Alba.

Questa edizione presterà particolare attenzione alla “qualità” dedicando anche uno spazio speciale ai più piccoli, sempre interessati alle “faccende culinarie”: un’area del Palazzo Mostre e Congressi G. Morra, ribattezzato per l’occasione “Palazzo del Gusto”. Qui, ogni domenica pomeriggio, i bambini fino ai 14 anni avranno a che fare con diverse ricette a base di tartufo e altri prodotti locali sotto la supervisione dello chef Diego Bongiovanni.

Il Palazzo del Gusto riserverà ogni sabato alle 11.00, spazi anche per adulti: i Foodies moments, showcooking realizzati da grandi chef amanti del tartufo. Ogni settimana Ugo Alciati, Elide Mollo, Maurizio Garola, Masayuki Kondo, Alessandro Boglione e Davide Palluda prepareranno piatti a base di prodotti del territorio: dal Tartufo bianco d’Alba ai vini di Langhe e Roero, fino ai formaggi tradizionali.

Stesso luogo e stessa ora, ma di domenica e lunedì, per i Foodies moments: incontro con la tradizione durante i quali lo chef Stefano Paganini, del ristorante Alla Corte degli Alfieri di Magliano Alfieri, proporrà mini corsi su piatti piemontesi in abbinamento a un vino. Chi partecipa può imparare a cucinare i piatti della tradizione come i tajarin, la carne battuta al coltello e i ravioli del plin.

Da segnalare anche l’appuntamento con le Wine Tasting Experience: ogni weekend esperti enologi e sommelier guideranno il pubblico tra le varietà di vini ed etichette del territorio con degustazioni di Barolo DOCG, Barbaresco DOCG e altri prodotti di Langhe e Roero.

Ma il cuore della Fiera è il Mercato Mondiale del Tartufo bianco di Alba, aperto ogni sabato e domenica dal 12 ottobre al 17 Novembre (ore 09.00 – 20.00). Qui tutti gli appassionati avranno la possibilità di vedere, toccare, annusare il loro fungo per eccellenza. Ogni tartufo, prima dell’apertura al pubblico, viene controllato da una Commissione Qualità che resta a disposizione dei clienti per tutta la durata della Fiera. Al mercato del Tartufo, tutti i Tartufi bianchi di Alba sopra i 20 grammi vengono venduti all’interno di un sacchetto numerato che vale come garanzia e che dà diritto a un cambio in caso di problemi.

Inoltre tutte le domeniche di ottobre nel centro storico c’è spazio per il tradizionale appuntamento con il Mercato ambulante della Fiera, Campagna Amica e il Mercato della Terra. Infine, nei weekend di novembre in Piazza Risorgimento, ci sarà il Salotto dei Gusti e dei Profumi con la nocciola piemontese IGP, gli artigiani del cioccolato, la grappa, il Moscato d’Asti, i formaggi DOP del Piemonte e i vini più pregiati come protagonisti. Tantissimi anche gli appuntamenti che vedono il coinvolgimento dei ristoranti di zona per menù a base di tartufo, mercati, cultura, mostre e musica.

Ci sarà anche spazio per il cinema. Il Palazzo del gusto ospiterà una mostra sulle apparizioni del fungo sul grande schermo. Il tartufo delle Langhe si esibisce grazie a registi e divi che lo hanno amato o citato nei loro lavori. Una celebrazione che passa attraverso videointerviste, cartoni animati e scene di film storici.

http://www.oilwineitaly.com/it/16-specialita-al-tartufo

 Mara-Venier-Tartufo

Oilwineitaly : in Calabria “Master of food” dedicati al vino, all’olio ed anche al caffè.

 

Educazione alimentare, al gusto ed alla stagionalità dei prodotti, tutela dell’ambiente e sensibilizzazione all’uso delle risorse idriche, formazione in tema di vino e olio extravergine di oliva, promozione (soprattutto nelle scuole) del cibo buono, pulito e giusto. Tutela e promozione degli attuali presidi e ricerca e verifica di nuovi prodotti del terroir candidabili a questo prestigioso ed esclusivo riconoscimento internazionale.

Sono, questi, gli obiettivi prioritari che ha condiviso e rilanciato l’assemblea generale della Condotta Slow Food Sibaritide – Pollino svoltasi a Rossano nei giorni scorsi. Partiranno a breve, infatti, i “Master of food” dedicati al vino, all’olio ed anche al caffè. Ed è già partita l’individuazione di una prima scuola, a Rossano, per far entrare ufficialmente il territorio vasto rappresentato dalla Condotta nel progetto pedagogico nazionale “Orto in condotta”.

Per ognuno dei diversi progetti sociali della Chiocciola locale il Comitato di Condotta ha individuato i relativi responsabili: Donato Sabatella di Saracena per i due presidi Slow Food della “Lenticchia di Mormanno” e del “Moscato al governo di Saracena”; Mariateresa Scura di Rossano per “Orto in Condotta” e, Mario Greco di Rossano e Vincenzo Alvaro di Castrovillari per “Master of Food”.

Cos’è il progetto “Orto in Condotta”. A metà degli anni Novanta, nasce a Berkeley (California) il primo School Garden di Slow Food, pensato e “coltivato” da Alice Waters, vice-presidente Slow Food Internazionale. In Italia è stato avviato nel 2004 ed è diventato lo strumento principale delle attività di educazione alimentare e ambientale nelle scuole. Gli attori del progetto sono studenti, insegnanti, genitori, nonni e produttori locali. È un progetto di durata triennale, che prevede percorsi formativi per gli insegnanti, attività di educazione alimentare e del gusto e di educazione ambientale per gli studenti e seminari per genitori e nonni ortolani. Ogni anno “Orto in Condotta” ha un tema attorno al quale ruotano le attività fatte dalle scuole in campo e in aula.

Nell’anno scolastico 2012/2013 l’argomento scelto è stato la frutta. In concreto, consiste nella realizzazione di un vero e proprio orto, di non meno di 100 metri quadrati, adiacente la scuola coinvolta. In esso alunni, insegnanti, nonni ortolani e famiglie, attraverso la formazione Slow Food, coltiveranno e privilegeranno prodotti di stagione da consumare a scuola ed eventualmente vendere realizzando ricavi utili allo stesso orto. L’obiettivo è avvicinare piccoli e grandi al consumo responsabile di prodotti di stagione ed a KM0. Attualmente sono 100 le condotte italiane coinvolte con oltre 400 orti già avviato nelle scuole. In Calabria ve ne sono soltanto due.

“Il gusto di saperne di più” è lo slogan che accompagna invece il programma dei “Master of Food” sin dal primo anno di attività, esprimendo il legame tra il cibo e il piacere, il riconoscimento dei sapori e i riti della tavola, ma anche l’interesse e la curiosità di scoprire dietro un piatto o un prodotto la storia e i volti e le mani di coloro che lo hanno manipolato. Lo scopo è imparare il piacere del cibo e il valore del convivio ma anche scegliere il cibo di tutti i giorni. Nei prossimi giorni saranno comunicati termini, location e modalità di adesione.

http://www.oilwineitaly.com/it/36-esclusivi-regali-natale-2013

???????????????????????????????

Oilwineitaly: il pensatoio d’Italia nelle terre del Nebbiolo.

    “ Nannini ,Jovanotti, Tornatore, Baglioni: ventaglio di star per il “Laboratorio di resistenza” di Serralunga d’Alba”.

Quaranta appuntamenti da ottobre 2013 ad aprile 2014

Riparte il 21 Ottobre con una lezione di Corrado Augias il  Laboratorio di Resistenza permanente, giunto ormai alla sua quarta edizione.  Quaranta appuntamenti ( 39 lezioni a cui si aggiunge una giornata dedicata a festeggiare la Resistenza a ridosso del 25 Aprile)  da ottobre 2013 ad  aprile 2014. Un calendario fatto di lezioni, dibattiti e dialogo per cercare il significato profondo della contemporaneità, attraverso il confronto tra opinioni e l’incontro tra idee diverse.

Nato da un’ idea dell’ imprenditore Oscar Farinetti e organizzato dalla Fondazione E. di Mirafiore, il laboratorio consiste nell’ individuare una serie di presidi a tutela dei valori fondanti di una comunità e di affidare ad ognuno di essi un capitano che terrà una lezione  nel teatro della Fondazione Mirafiore, all’ interno della riserva bionaturale di Fontanafredda a Serralunga d’ Alba.

Tra gli scopi della Fondazione c’è proprio quello di risvegliare lo spirito critico e promuovere una riflessione su cosa significhi resistere oggi, adattandone il significato e l’originaria portata alle nuove minacce e alle conseguenti possibilità di riscatto. Il tutto con uno spirito di apertura ai pensieri più diversi attraverso relatori che provengono da “mondi “ lontani tra loro: in teatro si avvicenderanno giornalisti, scrittori, politici, comici, musicisti e imprenditori.

Tutti gli appuntamenti  sono gratuiti  e verranno trasmessi in diretta streaming, così da permettere una fruizione diffusa e allargata.

http://www.oilwineitaly.com/it/vini-pregiati-italiani/18-nebbiolo-dalba-ligabue-doc.html

Jovanotti_1  ClaudioBaglioni

Oilwineitaly: nature & Food. Otto aperitivi scientifici per parlare di scienza e di natura… assaggiandola.

8 ottobre 2013 – 27 maggio 2014 – Ore 18.00, MUSE Museo delle Scienze – Corso del lavoro e della Scienza 3, Trento.

Un menù variegato e ricco di informazioni scientifiche e di particolari degustazioni, è ciò che aspetta gli affamati di scienza e di sapere a partire dall’8 ottobre negli spazi del nuovo Museo delle Scienze. Con “Nature & Food”, MUSE e Fondazione Edmund Mach propongono un modo nuovo ed piacevole di accostarsi alla scienza, attraverso una serie di apertivi con lo scienziato che approfondiscono i segreti del cibo. Il tutto, accompagnato da degustazioni particolari.
Mentre i ricercatori parleranno di ambiente, alimentazione, salute, i partecipanti potranno provare i prodotti oggetto della presentazione, quali mele, pesci, vino, olio, miele… e per i più coraggiosi anche gli insetti. Obiettivo, divulgare in modo semplice e appetibile argomenti che altrimenti resterebbero chiusi nei laboratori di ricerca, coinvolgendo la popolazione su tematiche che partono dalla terra e dai suoi prodotti per arrivare fino alla tutela della salute.
Si partirà dall’analisi scientifica del senso che ci permette do apprezzare i cibi e le bevande, ossia il gusto: in “Una questione di palato o di cervello?” il primo appuntamento che si terrà l’8 ottobre, Flavia Gasperi (Fondazione Edmund Mach) e Massimiliano Zampini (CIMEC) condurranno i presenti in alcune esperienze di analisi sensoriale.
Successivamente, i temi si faranno più concreti e legati al territorio: si parlerà, ad esempio, del Carpione del Lago di Garda, un pesce che si trova solamente nelle acque del più grande lago italiano e che, negli ultimi anni, è stato inserito nella lista degli animali a rischio estinzione. Oppure delle nostre mele, frutto che è divenuto un vero e proprio simbolo del territorio, andando a rispolverare antiche varietà e confrontandole con l’attività di miglioramento varietale che si sta portando avanti nei campi di San Michele all’Adige in virtù delle recenti ricerche sul sequenziamento del genoma.
Il primo incontro dell’anno nuovo sarà dedicato al tema del vino, visto da una prospettiva insolita, quella della sostenibilità e della salute, mentre successivamente uno degli appuntamenti sarà dedicato a una tematica attuale quanto importante, la sicurezza alimentare, che passa attraverso la tracciabilità degli alimenti.
Sempre in tema di salute, un ulteriore appuntamento sarà dedicato ai prodotti realizzati in modo non industriale come ad esempio il latte crudo, i formaggi di malga, la birra non filtrata, che secondo alcuni recenti studi hanno proprietà benefiche, grazie ai microrganismi che arricchiscono la nostra flora intestinale.
Gli ultimi due appuntamenti saranno dedicati agli insetti, dalle fastidiose zanzare alle zecche fino alle api. Dulcis in fundo, l’ultimo appuntamento sarà infatti dedicato ai segreti del miele.
“Nature & Food è organizzato da MUSE e Fondazione Edmund Mach in collaborazione con CiMeC, SlowFood, Apot, Astro, Cantina Frantoio Agraria Riva del Garda, Azienda Provinciale per i servizi sanitari.

http://www.oilwineitaly.com/en/48-gift-box-piedmont-tradition

P1120988

Oilwineitaly: ad Ancona, funghi, tartufi, olive, arrosticini: arriva la fiera delle bontà

La mostra mercato, Sapori d’autunno, creata per promuovere le tipicità, si terrà il 5 e il 6 ottobre in centro. Si potranno degustare insaccati tipici, formaggi e mozzarelle, birre artigianali, e molte altre gustosissime leccornie italiane ed estere

Ancona, 2 ottobre 2013 – Il centro di Ancona si arricchisce di una nuova manifestazione che nasce per animare il cuore della Città. Si tratta di Sapori d’autunno, la nuova Fiera delle bontà, di prodotti tipici.  È una Mostra Mercato specializzata, creata per promuovere le tipicità provenienti dalle Marche e dalle altre Regioni Italiane.
Ma, soprattutto, è una Festa d’Autunno, periodo ideale per qualche trasgressione alle diete estive, grazie al clima rinfrescato, alla varietà dei prodotti di stagione, ai colori ed ai sapori di questa stagione.   La manifestazione si svolge in Corso Garibaldi ed in Piazza Roma, sabato 5 e domenica 6 ottobre, dalle 9 del  fino a sera.  Un’opportunità ideale per abbinare visite agli stand e degustazioni, al tradizionale shopping nei bei negozi del Centro.

Trentacinque sono gli operatori che hanno già aderito a questa nuova manifestazione, decidendo di investire sulla città dorica, anche in questo periodo di crisi. Arrivano da vicino e da lontano, dal nord e dal sud, con il meglio dei loro prodotti enogastronomici. Rappresentano Marche ed Abruzzo, Piemonte e Lombardia, Alto Adige e Veneto,   Emilia e Romagna, Toscana ed Umbria, Campania, Puglia e Calabria, Sicilia e Sardegna. C’è anche un drappello di espositori stranieri provenienti da Belgio, Olanda e Argentina.

Si potranno degustare ed acquistare insaccati tipici (tra cui i salumi umbri, toscani, marchigiani, sardi, trentini), formaggi e mozzarelle, funghi e tartufi, vino ed olio, sottoli e sottaceti, carni e pesci, spezie e infusi, birre artigianali, e molte altre gustosissime leccornie italiane ed estere.

Numerosi i piccoli punti ristoro dove gustare ‘street food’ di alta qualità, dall’olive all’ascolana alle puntarelle e arrosticini alla brace, dal fritto di pesce agli arrosticini abruzzesi. Grande varietà di panini imbottiti tipici: con il wurstel tirolese,  con il  lampredotto toscano o con le bistecche dei gauchos. Per i visitatori più ‘dolci’ non mancano la pralineria belga, i bomboloni e i cioccolati tipici nazionali ed europei. Sapori d’Autunno è organizzata da Blu Nautilus, la società che gestisce la Fiera di San Ciriaco, con il patrocinio del Comune di Ancona.

http://www.oilwineitaly.com/it/16-specialita-al-tartufo

Tartufi_Ancona

Oilwineitaly: bollicine, olio extravergine, birre artigianali e tipicità per sentirsi più in forma.

09-10 Novembre 2013 Palazzo Gonzaga Guerrieri, Volta Mantovana (MN).

Il 9 e 10 novembre 2013 a Volta Mantovana (MN) torna A Volta per star bene.
Quest’anno la tipicità incontrerà il benessere tra le bollicine degli spumanti italiani, gli oli extravergine pregiati, le birre rigorosamente artigianali, la pasta fresca e i prodotti tipici.
Il programma è articolato e in continuo aggiornamento, come sempre sarà presente il mercato in cui si potranno assaggiare e degustare oli e vini. All’interno del salone delle scuderie sarà allestito il banco d’assaggio, dove, dietro una piccola offerta, si potranno degustare spumanti accompagnati da prodotti genuini, abbinati da esperti e affaccendati sommelier.
Dalle 10.00 di Sabato mattina sarà già possibile entrare al mercato, degustare e acquistare prodotti tipici, vini, oli e spumanti e frutta di stagione.
Sia sabato sia domenica, alle 11.30 e alle 18.30 ci sarà l’aperitivo con sciabolata, gli stand gastronomici saranno sempre aperti mentre nelle cucine si affaccenderanno le signore di Volta Mantovana per un corso pratico di capunsei, i tipici gnocchetti di pane.
Puntuali saranno inoltre le visite guidate al palazzo e alle torri, le mostre collaterali, i seminari di approfondimento e i menù convenzionati dei ristoranti della zona (a soli 25 euro).
Intrattenimento anche per i più piccini che rivivranno le storie della tradizione antica, leggende, fiabe e favole, il tutto accompagnato da un’ottima merenda!
Sabato 09 e domenica 10 scegliete a Volta per star bene invece del solito supermercato, troverete qualità, convenienza e prodotti genuini e sani perché A Volta per star Bene è una manifestazione che ha la precisa volontà di far conoscere ed esportare i prodotti tipici, enogastronomici e culturali delle colline moreniche del Garda, è un’ottima idea per passare un pomeriggio all’insegna del gusto e magari approfittarne per acquistare un regalo sicuramente gradito, anche in vista del S. Natale.
La manifestazione, a ingresso libero, si svolgerà in luogo caldo e coperto. Per chi volesse c’è la possibilità di acquistare il bicchiere per le degustazioni di spumanti e vini al costo di 3 euro.

http://www.oilwineitaly.com/en/36-exclusive-christmas-gifts-2013

Vigneto-oliveto-Puglia ???????????????????????????????